Aggredisce operatrice: arrestato un 25enne

La Questura di Como

È entrato clandestinamente, scavalcando la recinzione, all’interno del centro dei Salesiani in via Conciliazione. Una volta individuato dalla responsabile che lo invitava a uscire, prima reagiva colpendola a un braccio con un cubetto di porfido, poi la prendeva per il collo torcendole anche il braccio. Infine, non contento di quanto aveva già fatto, ha iniziato a lanciare sassi e porfido danneggiando un’auto parcheggiata – una Matiz – e rompendo la vetrata del salone ricreativo del centro Salesiani di Tavernola. Il pomeriggio di un ragazzo della Costa d’Avorio, 25 anni, è finito nella camera di sicurezza della Questura di Como, dopo l’intervento delle volanti. Gli agenti hanno arrestato il giovane con le ipotesi di reato di violazione di domicilio, lesioni (l’operatrice aggredita ha rimediato 8 giorni di prognosi) e anche danneggiamento. Il 25enne è un richiedente asilo non riconosciuto, in quanto è in attesa della sentenza dopo aver appellato il provvedimento. Il giovane – non nuovo a episodi simili e già conosciuto dalle forze di polizia del territorio – è stato arrestato e l’accaduto segnalato in Procura a Como al pm di turno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.