Aggredita di notte in piazza Grimoldi e minacciata con una bottiglia: c’è un fermo

Piazza Grimoldi

Stava camminando verso la macchina per tornare a casa dopo una serata di divertimento a Como. In piazza Grimoldi, nel cuore del centro città, sarebbe stata avvicinata alle spalle e sbattuta contro un muro, minacciata con una bottiglia e palpeggiata da un uomo che si è poi allontanato.

La ragazza, 23 anni italiana, sarebbe anche caduta a terra sotto shock. Poi si sarebbe fatta medicare dal pronto soccorso (per tagli e ferite varie) e avrebbe sporto denuncia per l’accaduto. Il fatto sabato notte intorno all’1. Ma la svolta della vicenda ci sarebbe stata martedì.

La stessa giovane, nei pressi dei giardini a lago, avrebbe riconosciuto il proprio aggressore chiamando la polizia. Le indagini della Mobile, coordinate dalla procura, hanno poi portato ad una serie di ricerche di riscontro e all’esecuzione di un Fermo per indiziato di reato.

Al Bassone in queste ore è così finito un venezuelano incensurato di 43 anni, residente a Como. Verifiche ulteriori sono in corso per cercare di dettagliare meglio quanto avvenuto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.