Agroalimentare, i dati: bene l’export, ma calano gli addetti

Crisi settore agricolo

In occasione dell’inaugurazione odierna di Agrinatura l’ufficio studi e statistica della Camera di Commercio di Como-Lecco ha diffuso alcuni dati realivi al “Comparto agroalimentare lariano” per il 1° semestre 2020.

Le imprese dell’agroalimentare a Como a fine giugno occupano oltre 6mila addetti. Rispetto a fine 2019, Como ha perso 43 aziende del comparto e 316 lavoratori. L’export del settore è pari all’8,2% del totale, in crescita rispetto ai primi sei mesi del 2019. In provincia i prodotti alimentari rappresentano l’89,8% del totale dell’agroalimentare esportato, seguiti da bevande e prodotti agricoli animali e della caccia.

“È un vero e proprio motore economico – commenta il presidente della Camera di Commercio, Marco Galimberti – perché agisce da integratore trasversale delle diverse filiere produttive in una prospettiva di riconoscimento delle nostre tipicità e tradizioni. In questo senso, contribuisce a tramandare e a rinnovare la nostra identità, anche con riferimento al tema emergente della sostenibilità ambientale, che genera importanti opportunità per le imprese e per un territorio come il nostro, tanto bello quanto fragile”.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.