Alimenti conservati male: chiuso locale in via Milano

Guardia di finanza

Alimenti in cattivo stato di conservazione, sporcizia e infiltrazioni d’acqua. La guardia di finanza ha sequestrato tre quintali di cibo e ha ordinato la sospensione temporanea dell’attività di un negozio etnico in via Milano a Como gestito da un uomo di origine pakistana.
I controlli sono stati effettuati dai militari del comando provinciale di Como, in collaborazione con i funzionari di Ats Insubria. Nel negozio, i baschi verdi hanno trovato prodotti alimentari etnici accatastati su superfici non idonee e pavimenti sporchi e confezionati all’interno di buste in plastica, prive dei necessari requisiti igienico-sanitari.
Nel corso dell’ispezione, all’interno di grandi freezer, alcuni dei quali con scarichi rotti, le fiamme gialle hanno trovato pesce, ortaggi e carni di diversa specie in cattivo stato di conservazione e privi di ogni informazione utile per la tracciabilità dei prodotti, depositati vicino a residui di sporco e mischiati con alimenti sfusi di vecchia data.
Sono state rilevate infiltrazioni esterne di acqua, cavi elettrici non protetti e mancanza di retine di protezione sul soffitto.
Il titolare del locale è stato denunciato per vendita e distribuzione per il consumo di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.