Alogna porta Respighi in Messico

altClassica
Il violinista comasco Davide Alogna (foto) porta la musica di Ottorino Respighi in Messico. Ha infatti appena proposto in prima nazionale il “Concerto per violino” del compositore italiano, da poco inciso per la rivista “Amadeus”, in un applaudito recital nel celebre Palau des Bellas Artes con l’orchestra de Bellas Artes. Dopo ben 90 anni dalla sua prima esecuzione nel 1926 a Budapest ad opera del violinista Remy Principe il concerto è stato finalmente ascoltato per la prima volta nella storia

dal pubblico messicano. Due le repliche: oggi nello stesso Palau de Bellas Artes e il giorno 9 novembre nell’Auditorium Silvestre Revueltas del Conservatorio Nacional di Città del Messico.
Alogna in questi giorni tiene anche una Masterclass di violino per gli allievi del Conservatorio Nazionale. Davide verrà diretto dal maestro Paolo Belloli che dirigerà inoltre l’orchestra messicana nelle sinfonie di Vivaldi, Wolfgang Amadeus Mozart e Leopold Mozart.
C’è un legame tra Messico e Italia: la moglie di Respighi, Elsa Olivieri Sangiacomo, era per metà italiana e metà messicana. Infatti Maria Canobbio Tamés, mamma di Elsa, discendente di un’antica dinastia azteca, era nata a Mazatlan.
Alogna proseguirà la sua tournée in Corea, dove suonerà con la famosa pianista Alessandra Ammara dal 10 al 17 dicembre. Proporrà oltre a Respighi anche brani di Mozart, Ravel e Caetani.

Nella foto:
In tournée
Davide Alogna proseguirà la sua tournée in Corea, dove suonerà con la famosa pianista Alessandra Ammara dal 10 al 17 dicembre prossimi. Al pubblico asiatico proporrà oltre all’amato Ottorino Respighi anche brani di Mozart, Ravel e Caetani

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.