Alphabet e Microsoft contro la Sec su sostenibilità

Verso scontro con asset manger

(ANSA) – NEW YORK, 26 GIU – Le informazioni sull’ambiente, il sociale e la governance non vanno inserite nel documento chiave presentato annualmente alla Sec. Alphabet e Microsoft fanno muro nel respingere la richiesta di aggiungere i dati Esg (environmental, sociale e governance) nel 10k, il documento più importante presentato ogni anno dalle aziende quotate alla Consob americana sulla loro performance finanziaria. Si tratta di un documento molto dettagliato che contiene più informazioni del rapporto annuale inviato ogni 12 mesi dalle società agli azionisti. Include la storia, la struttura organizzativa, i compensi ed è obbligatorio perché ritenuto essenziale dalla Sec per consentire investimenti informati. Secondo Alphabet e Microsoft, riporta il Financial Times, l’inserimento delle informazioni Esg nel 10k rischia di esporle a rischi legali visto che tali criteri sono più incerti rispetto ai dati finanziari che contraddistinguono il 10k. La contrarietà dei due colossi della Silicon Valley li mette in rotta di collisione con la Sec, che punta a rendere gli Esg obbligatori, e gli asset manager, che premono per l’inseririmento dei criteri. Una battaglia che è destinata a infuocarsi nei prossimi mesi: Alphabet e Microsoft non sono infatti le uniche a opporre resistenza all’inserimento nel 10k. Il timore è quello di conseguenze legali visto che i rischi legati al cambiamento climatico e ai diritti umani sono in aumento per le società. Proprio per questo occorre, secondo i due colossi del web, una comunicazione ma separata da quella fondamentale del 10k, che contiene informazione certe mentre quelle sul clima, ad esempio, sono difficili da allineare con i rendiconti finanziari annuali. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.