Amor di balena, Nicola Salvatore protagonista alla Fondazione Ratti

La "Balena" di Nicola Salvatore nello studio di Piero Manzoni

Mercoledì 5 febbraio alle ore 18 alla Fondazione Ratti di Como presso la sala conferenze di Villa Sucota in via per Cernobbio 19, Nicola Salvatore, artista comasco di fama internazionale che da anni lavora sul tema iconico della balena, presenta il suo libro Moby Dick, the unknown (Gutenberg Edizioni, 2019) in dialogo con Massimo Bignardi, autore del volume e docente di Storia dell’arte contemporanea e di Arte ambientale e architettura del paesaggio presso il Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena. “La sagoma di capodoglio che Salvatore ha proposto in questi anni e che sente ancora attuale – scrive Bignardi –, è una figura che si fa largo nei bagliori del tempo, esibita, di volta in volta, quale carattere di una creatività, ma anche come ulteriore mostro, di quelli che abitano le tenebre della psiche del nostro tempo che il gesto, il colore, la forma fanno affiorare alla verità dello sguardo per liberarci dal loro terrore per sempre. È, accogliendo la definizione data da Jung, un archetipo. Ciascuna di esse, sembra la stereotipata iterazione, la replica senza sosta di un’identica icona; eppure ciascuna si lega al suo tempo, alla consapevolezza della sua fragilità, del dover cedere all’epifania di una nuova immagine, dettata dal rinnovato incontro che l’artista ha di, volta in volta, con il repertorio delle materie, con un luogo o con un contesto progettuale diverso. Certo è possibile che al primo impatto la somiglianza giochi le sue carte ma, tacitando il pregiudizio, scorgiamo i margini di una similitudine che ci spinge a indagare, con maggiore attenzione, non tanto il loro somigliarsi sul dato formale quanto il pensiero che sottende la trama dell’opera”. Ingresso libero.

Il volume è stato realizzato con il contributo di:
Grand Hotel Tremezzo Grand Hotel Tremezzo – Lake Como
La locanda del Notaio
Mantero Mantero 1902
Ghioldi
Resicar GruppoResicarMostra meno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.