Ancora 48 ore di “arancione”, poi sarà “rosso”. Dalle 22 alle 5 sempre in vigore il coprifuoco

militari controlli

Dopo un Natale blindato, ci attendono ancora 48 ore in zona arancione e poi, in concomitanza con la fine dell’anno, dal 31 gennaio si torna in area rossa. In un clima poco festivo e che impone sempre la massima allerta per limitare la diffusione del contagio, ecco allora che fino a mercoledì sera potranno rimanere aperti tutti i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Sarà inoltre possibile muoversi liberamente, senza bisogno di autocertificazione, all’interno del proprio comune.
Restano invece vietati gli spostamenti al di fuori della regione se non per comprovati motivi di lavoro, salute o urgenze che devono sempre essere certificati. Tornando agli esercizi commerciali va ricordato come possano restare aperti fino alle 21, anche nei centri commerciali.
Bar e ristoranti invece possono effettuare solo il servizio di asporto e di consegna a domicilio fino alle 22. Dalle 22 alle 5 infatti è sempre in vigore il coprifuoco. Come previsto dall’ultimo decreto legge varato per il periodo natalizio, è possibile spostarsi – in due persone con eventuali bambini fino a 14 anni – una sola volta al giorno verso un’unica abitazione privata anche al di fuori del proprio comune per far visita a parenti e amici. È sempre possibile raggiungere la seconda casa se è all’interno della regione con le persone conviventi.
I residenti nei comuni fino a 5mila abitanti possono uscire dal paese e spostarsi per un massimo di 30 chilometri, ma non nei comuni capoluogo. Per le violazioni alle norme in vigore per limitare il rischio di contagio sono previste sanzioni da 400 a mille euro, mentre rischia la denuncia penale chi viola la quarantena o si sposta pur essendo positivo al Covid. Da giovedì e fino al 3 gennaio si tornerà in zona rossa. Poi, dopo un giorno in arancio – il 4 gennaio – ancora rosso fino al 6 gennaio, giorno dell’Epifania.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.