Ancora tensioni di notte in piazza Volta. Intervento delle volanti, ferito un giovane

Piazza Volta sirene

Ancora problemi in piazza Volta a Como. Gli agenti della polizia di Stato sono stati costretti a intervenire nel centro cittadino, nella notte tra venerdì e sabato, già più volte nel recente passato, a causa di episodi violenti che hanno richiesto il supporto delle forze dell’ordine.
L’allarme questa volta è stato lanciato dal 118, che all’1 e 45 ha inviato in piazza Volta una ambulanza partita dalla sede della Croce Rossa di Como.
I presenti avevano infatti segnalato un pesante alterco tra più giovani, tutti apparentemente ventenni, con almeno una persona rimasta ferita. Il codice di soccorso è stato il giallo, quello di media gravità.
Da quanto è stato possibile ricostruire, non sarebbe poi stato necessario il trasporto in ospedale del ragazzo ferito.
Questo tuttavia non ha evitato alle volanti della polizia, una volta giunte rapidamente sul posto, di identificare tutti i presenti, per poi lavorare alla ricostruzione dell’accaduto. Al momento non sarebbero stati presi provvedimenti nei confronti di alcuno degli identificati.
In piazza a scontarsi sarebbe stato un gruppo nutrito di ragazzi, tutti giovanissimi, in parte italiani e in parte stranieri.
Nomi che – come detto – sono finiti tutti sui taccuini della polizia di Stato dopo essere stati identificati. Gli agenti delle volanti avrebbero anche acquisito le immagini delle telecamere che controllano piazza Volta a Como, nella speranza appunto di riuscire a ricostruire i momenti concitati della notte e lo scontro che ha poi portato al ferimento del ragazzo.
Nulla al riguardo trapela dagli uffici della questura lariana. Al momento comunque, come detto, non sarebbero stati presi provvedimenti. Solo una decina di giorni fa un altro episodio simile era avvenuto sempre in piazza Volta: in azione anche in quel caso era entrato un gruppo di giovanissimi che si aggirava per il centro storico in piena notte. Vittima della baby gang era stato un 37enne di origine pakistana, avvicinato quando erano le 2 di notte mentre transitava in piazza.
L’uomo – che era a piedi – era stato avvicinato e circondato con il pretesto di chiedere una sigaretta.
Al diniego, il 37enne straniero era stato colpito al volto con un pugno rimanendo stordito.
La banda di ragazzini a questo punto aveva strappato alla vittima il telefono cellulare per poi scappare prima dell’arrivo delle volanti della Questura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.