Anna Cappellini, eccellente podio in Finlandia

Pattinaggio su ghiaccio
In coppia con Luca Lanotte, la comasca è giunta seconda alla Barona Areena di Espoo
Non era un set cinematografico, ma si sarebbe potuto tranquillamente dire: «Buona la prima». Anna Cappellini e Luca Lanotte hanno conquistato, alla loro prima uscita stagionale, un eccellente secondo posto sul ghiaccio della Barona Areena di Espoo in Finlandia dove, nello scorso weekend, la coppia campione d’Italia di danza ha partecipato alla diciassettesima edizione del Finlandia Trophy.
Certo non una gara di prima fascia, pur tuttavia nobilitata dalla presenza, tra gli altri, dei russi
Ekaterina Bobrova ed Dmitri Soloviev, vicecampioni europei in carica che, come da pronostico, si sono aggiudicati il primo posto nella competizione finnica.
Soltanto a fine mese, Anna e Luca affronteranno il primo severo esame stagionale quando scenderanno sul ghiaccio di Windsor in Canada in occasione della seconda prova di Gran Prix, circuito che li vedrà protagonisti, tre settimane dopo la trasferta nordamericana, anche in Francia, a Parigi, dove si disputerà la quinta prova.
Per come la coppia italiana, tesserata per i colori delle Fiamme Azzurre, ha pattinato in Finlandia non è difficile prevedere una stagione di primo piano: Bobrova-Soloviev sono riusciti alla fine ad imporsi ma con un distacco risicato (159,71 punti totali contro i 158,74 degli italiani) e addirittura nella danza libera, seconda prova di gara, Anna e Luca si sono classificati al primo posto.
Il lungo e gravoso lavoro estivo, svolto sia in Italia che negli Stati Uniti, sembra che stia dando buoni risultati e forse anche i 4 centesimi di punto che li hanno separati, nella scorsa stagione, da una medaglia continentale costituiscono un ulteriore stimolo a migliorarsi.
Le tracce musicali di “Sette spose per sette fratelli” per la short dance e “Carmen” nella danza libera dovranno aiutarli ad esprimere, nel corso di questa stagione, tutta la loro eleganza, passionalità e, naturalmente, quella padronanza tecnica necessaria per scalare le vette della danza mondiale.
Non ottimale, invece, il debutto stagionale di Francesca Rio che nella gara di artistico (nel ventesimo Ondrej Nepela Memorial) disputata in Slovacchia, a Bratislava, non va oltre l’undicesimo posto.
Troppi errori hanno costellato sia il programma corto che il libero, condizionando in senso negativo la classifica finale. Per la Rio è prevista un’altra gara internazionale a fine mese quando si recherà a Brasov (Romania) per il Crystal Skate.

Nella foto:
Anna Cappellini e Luca Lanotte, azzurri del pattinaggio su ghiaccio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.