Antica tomba, i resti umani sono del Medioevo

Via Sant'Abbondio lavori

«Abbiamo terminato di rimuovere l’antica struttura che era composta da laterizi di reimpiego. Ora i tempi per l’interpretazione dei dati saranno lunghi. Possiamo dire che la tomba è di età grosso modo medievale, il termine anteriore è dato dai materiali, i mattoni romani di reimpiego in questo caso, e presumibilmente da ascrivere al periodo di frequentazione della chiesa. Certamente essendo una strada di passaggio è anche possibile che molte cose siano state intaccate o asportate da precedenti lavorazioni». Così l’archeologo Simone Romano, incaricato di seguire gli scavi del cantiere per la nuova tombinatura in via Sant’Abbondio, ha descritto lo stato della ricerca.
Durante i lavori sono stati trovati i resti di quattro persone (due adulti e due bambini), due delle quali conservate integralmente. L’antica tomba è stata trovata a un’altezza di circa 60-70 cm dal piano stradale. Proseguono intanto le analisi per datare il manufatto.
«I due adulti erano stesi, uno è stato in parte asportato da precedenti lavorazioni e la parte superiore del corpo non si è potuta ricostruire. L’altro adulto teneva come in braccio un infante» ha spiegato Simone Romano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.