Apertura del lido di viale Geno, la decisione entro fine settimana

palazzo cernezzi

Il caldo è esploso e i comaschi iniziano a mettersi in costume per andare a fare il bagno. Ma se il lido di villa Olmo, come noto, è ormai prossimo alla riapertura, ben altra sembra invece essere la sorte del lido di viale Geno sempre più prossimo a rimanere serrato per l’estate ormai alle porte. La parola definitiva sul futuro della struttura arriverà infatti entro la conclusione di questa settimana.
«La commissione dedicata alla valutazione delle offerte arrivate per la gestione dell’impianto di viale Geno, darà il via libera definitivo a una delle due proposte presentate, nei prossimi giorni – spiega l’assessore al Patrimonio del Comune di Como, Francesco Pettignano – Entro fine settimana infatti è stato posto il termine ultimo per l’assegnazione definitiva». Questo però non significherà automaticamente che il vincitore accetterà nè che potrà garantire l’apertura per la stagione imminente. Questo perchè anche se la commissione – come specificato dall’assessore competente – emetterà il verdetto entro sabato 7 giugno e di conseguenza nominerà il nuovo concessionario, il tempo a disposizione per i lavori di ristrutturazione dell’impianto, previsti dal bando, sarebbe minimo e dunque insufficiente per consentire l’apertura stagionale. «Siamo ben consci della limitazione dei tempi a disposizione – specifica sempre l’assessore Pettignano – ma la commissione ha dovuto analizzare le offerte nel dettaglio». Inoltre esiste anche un’altra clausola, prevista dalla gara di appalto, che prevede che chi si aggiudicherà la concessione del lido, dovrà garantire l’apertura della struttura per la stagione estiva 2019. Una condizione che potrebbe portare il futuro gestore da una parte alla rinuncia dell’incarico, dall’altra invece potrebbe chiedere una proroga al Comune viste le lungaggini per scegliere il nuovo concessionario. L’unico magra consolazione è che ormai mancano realmente solo pochi giorno per capire cosa ne sarà del lido di viale Geno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.