Archiviato il Giro Donne, Greta e Alice pronte per nuove sfide

Giro donne 2021

È già tempo di guardare avanti ai prossimi impegni per le due comasche che hanno partecipato al Giro d’Italia Donne. Sia Greta Marturano che Alice Gasparini hanno concluso la gara. Una corsa che il 7 luglio scorso è passata anche dalla provincia di Como e dalla città, con la tappa Colico-Colico che ha fatto il giro del lago. Una frazione risolta in volata, con il successo della danese Emma Jorgensen e che ha avuto tra gli spettatori il pilota di F1 della Mercedes Valtteri Bottas, al seguito della fidanzata, la ciclista australiana Tiffany Jane Cromwell.

La vincitrice finale è stata l’olandese Anna van der Breggen, campionessa del mondo in carica. La sua affermazione in questa edizione si somma a quelle del 2015, 2017 e 2020. Greta Marturano (Top Girls-Fassa Bortolo), ha chiuso al 37° posto a 34’48’’ dalla prima classificata. Alice Gasparini (Isolmant-Premac- Vittoria) si è piazzata 73ª a 1h23’31’’ da van der Breggen. Una classifica che rispecchia i compiti delle due lariane. Marturano, di Mariano Comense (è nata il 14 giugno del 1998) puntava ad un buon piazzamento in graduatoria. Gasparini (14 dicembre 1997), di Bizzarone, aveva il compito di entrare in qualche fuga e, soprattutto, di “scortare” la compagna Gaia Realini, rivelazione della corsa, che ha chiuso all’undicesimo posto assoluto.
Come detto inizialmente, per entrambe sono alle porte già nuovi impegni. Marturano si prepara ad affrontare due gare open in Italia e poi partirà per la Spagna: il 31 luglio sarà al via della Clásica San Sebastián. nei Paesi Baschi.
Gasparini sarà in pratica sempre impegnata nei mesi di luglio e agosto nel nostro Paese.

«Il mio Giro? È andato abbastanza bene – commenta Greta Marturano – Avevamo l’obiettivo era entrare nella top 20 in classifica generale. Lo stavamo raggiungendo, ma purtroppo nella tappa “regina”, con arrivo al Monte Matajur, ho avuto un piccolo problema e ho perso praticamente tutto quello che avevo recuperato. In ogni caso è stata una bella esperienza: non si smette mai di imparare e ho sicuramente acquisito più consapevolezza sulle mie capacità».

«Sono contenta – spiega Alice Gasparini – Sono cresciuta tappa dopo tappa e ho avuto buone sensazioni, soprattutto nella parte finale, cosa che mi fan ben sperare per la prosecuzione della stagione. Sta ritornando l’Alice di prima». L’ultima frase merita una precisazione: Gasparini un anno fa ha pagato a caro prezzo il lockdown, con l’allenamento forzato sui rulli che le ha fatto fare un passo indietro. Al Giro Donne era finita fuori tempo massimo ed era stata estromessa. «Dopo quello che è capitato nel 2020 tenevo a tornare ai miei livelli – aggiunge – Questo è un punto di partenza e l’obiettivo è migliorare ulteriormente. Sono contenta di aver chiuso la gara e di aver dato il mio aiuto alla squadra, soprattutto a Realini, che era in alta classifica. Il suo risultato è un bel premio per il team e per il nostro direttore, Giovanni Fidanza. Abbiamo dimostrato di poter competere con le migliori».

Alice Gasparini
Greta Marturano
Greta Marturano

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.