Arriva il liquore di Brunate

SAPORI LOCALI
Un tempo il Lario aveva una produzione di bevande alcoliche più che rinomata. Gli appassionati di enologia locale ricordano il “Rosso del Castel Baradello”, il “Domasino” e il “Vespetrò”. A questa schiera si aggiunge su iniziativa di Giuseppe De Toma il “Piz”, intitolato a una celebre località brunatese. Sarà un liquore a tiratura limitata e a base di erbe aromatiche, dolcificato con miele millefiori tipico di Brunate, a media gradazione, la cui ricetta rimane segreta. Il liquore brunatese, con un’apposita citazione in latino sull’etichetta, sarà dedicato al comasco Plinio il Vecchio, il principale erudito della latinità. Il liquore sarà presentato a Villa Giuliani di Brunate, in via Roma 13, il 18 novembre alle 17.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.