Arriva la truffa delle 30 pizze: denunciato un comasco

Pizze

Ordina trenta pizze e riesce pure a farsi trasferire 1.200 euro sul conto. Il truffatore – secondo le accuse – è un giovane comasco. Il truffato è il titolare di una pizzeria di Ancona, caduto nel tranello. I fatti risalgono allo scorso novembre, ma nelle scorse ore le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’identità del presunto truffatore, ora denunciato.

L’uomo, un 26enne, è comasco ma residente in provincia di Monza e Brianza. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il comasco a novembre avrebbe contattato una pizzeria di Ancona per ordinare trenta pizze. Una commessa piuttosto impegnativa.

Il truffatore avrebbe detto di trovarsi all’estero e avrebbe spiegato che le trenta pizze erano per il figlio 14enne che sarebbe poi andato a ritirarle; in questo modo, avrebbe convinto il titolare della pizzeria ad andare a uno sportello bancomat per guidarlo per l’accredito dei soldi tramite una prepagata. Un trucchetto tramite il quale il truffatore avrebbe spillato i codici del ristoratore per poi prelevare 1.200 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.