Arriva LarioBook, martedì l’inaugurazione. Il festival, tra maggio e giugno, ospiterà 16 personaggi

La sede del Corriere di Como e di Espansione Tv di fronte all'ex Ticosa

L’attesa si concluderà il 7 maggio quando debutterà il festival LarioBook.
Un mese di cultura con incontri e dibattiti organizzati nell’auditorium di Espansione Tv e del Corriere di Como in via Sant’Abbondio 4, con ingresso libero. Ci sarà spazio per tanta letteratura, ma anche sport, spettacolo, fumetti, arte, storia e memoria, per una immersione a 360 gradi. Con scrittori, giornalisti, critici, economisti, ma anche assi delle due ruote (come il grande Damiano Cunego che arriverà il 19 maggio, a pochi giorni dalla tappa comasca della corsa rosa ossia il Giro d’Italia) e maestri dell’illustrazione. Trenta giorni di appuntamenti da non perdere, in collaborazione con alcune delle maggiori case editrici nazionali. Curato da Lorenzo Morandotti – responsabile della pagine culturali del Corriere di Como – e nato da un’idea del direttore delle due testate, Mario Rapisarda, è un format tutto nuovo, un’agorà, una piazza aperta a tutti, ispirandosi alla stessa filosofia editoriale del quotidiano e dell’emittente. Una palestra di idee insomma, un luogo di dialogo e di confronto aperto alla discussione sui grandi temi dell’attualità e del dibattito culturale in corso nel nostro Paese. I primi incontri del festival sono dedicati alla narrativa contemporanea: il 7 maggio Miriana Trevisan con La donna bonsai edito da Baldini+Castoldi, l’8 maggio Mattia Conti con il romanzo Di sangue e di ghiaccio edito da Solferino, il 9 maggio Paolo Di Stefano, autorevole firma del “Corriere della Sera”, autore del romanzo edito da Solferino Sekù non ha paura.
Il festival, a ingresso libero fino a esaurimento posti, ospiterà in 13 eventi da maggio a giugno 16 personaggi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.