Atletica, obiettivo podio in Russia. Le ambizioni di Schembri e Giorgi

alt L’ultimo trionfo con Cova nel 1983

Tre lariani pronti ad affrontare i Mondiali di atletica che hanno preso il via a Mosca. Tutti saranno in gara la prossima settimana e c’è anche qualche speranza che possa arrivare una medaglia, a 30 anni di distanza dall’oro di Alberto Cova che a Helsinki nel 1983 salì sul gradino più alto del podio nella gara dei 10mila metri.
La prima ad affrontare la sua competizione sarà la cabiatese Eleonora Giorgi, 23 anni, che martedì sarà impegnata nella prova dei

venti chilometri di marcia. La brianzola, che alle Olimpiadi dello scorso anno a Londra chiuse al 14° posto, in quest’ultimo anno ha fatto molti progressi e potrebbe essere un outsider.
Speranze di podio anche per l’esperto Fabrizio Schembri, 32 anni, cresciuto nell’Atletica Rovellasca. Lui, specialista del salto triplo, sarà sulla pedana venerdì 16. Per il comasco è il terzo Mondiale della carriera. «Mi sento in forma – ha dichiarato alla vigilia dell’appuntamento iridato in Russia – e ho superato una serie di problemi che avevo nel passato, soprattutto nella rincorsa». Per Schembri si tratta della terza esperienza iridata dopo Berlino 2009 e Daegu 2011.
Non va poi dimenticata un’altra atleta cresciuta nella società di Rovellasca, Micol Cattaneo, 31 anni, che sarà impegnata nella staffetta 4×100 donne. Per lei e le altre azzurre appuntamento fissato esattamente tra una settimana, domenica 18 agosto.

C.M.

Nella foto:
Fabrizio Schembri ai Mondiali di atletica leggera in Russia punta in alto nella prova del salto triplo (Fidal.it)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.