Ats Insubria, primo caso di variante brasiliana a Varese

Ospedale di Varese

È in corso di valutazione presso l’Ospedale di Varese il primo caso di variante brasiliana ad oggi osservato in Italia. Un uomo, rientrato nei giorni scorsi dal Brasile all’aeroporto di Malpensa via Madrid, è risultato positivo al tampone disposto da Ats Insubria in ottemperanza alla recente Ordinanza ministeriale del 16 gennaio.

Il soggetto è in buone condizioni di salute, ma precauzionalmente è stato ricoverato per accertamenti presso il reparto di malattie infettive diretto dal prof. Grossi, dopo che la variante era stata identificata dal laboratorio di microbiologia. Anche i familiari del caso sono stati sottoposti in sorveglianza da ATS e sono state avviati gli accertamenti conseguenti.

ATS Insubria sta monitorando la situazione in raccordo con la Direzione Welfare di Regione Lombardia e l’Istituto Superiore di Sanità.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Mary , 26 Gennaio 2021 @ 10:18

    Ci mancava pure questa siamo messi male

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.