Australia, ciclone Damien dopo incendi

Venti a 195 km orari nel nord-ovest. Nell'est pioggia

(ANSA) – SYDNEY, 8 FEB – Dopo il fuoco, il vento e l’acqua. Il ciclone tropicale Damien sta flagellando una regione quasi disabitata nel nord-ovest dell’Australia, con piogge torrenziali e venti fino a 195 chilometri orari, che ha divelto tetti e abbattuto alberi. L’ufficio di meteorologia segnala il pericolo di temporali violentissimi e di "venti distruttivi". nella zona di Dampier e Karratha si segnalano anche black out elettrici. Ma anche l’Australia orientale, la più devastata da mesi di incendi insieme al sud, è minacciata dal maltempo, che se ha portato un po’ di sollievo e ha aiutato a spegnere un importante fronte di fuoco, porta il rischio di alluvioni e pericolosi acquazzoni-record. Alcuni allagamenti – scrive la Bbc – sono già segnalate nell’area costiera di Sydney, con disagi nei trasporti. Ma anche altre città del New South Wales, come Byron Bay e Coffs Harbour, sono a rischio alluvioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.