Auto di ladri si scontrano: un arresto

Davanti alla Questura
(m.pv.) Episodio curioso quello andato in scena all’alba a pochi passi dalla Questura, tra via Gramsci e viale Innocenzo. Due auto sono state protagoniste di un incidente, solo che una volta che le volanti si sono avvicinate per aiutare e chiedere conto dell’accaduto, uno dei due autisti è fuggito a piedi mentre l’altra auto si è a sua volta allontanata. Agli agenti è stato sufficiente un rapido controllo per capire cosa fosse accaduto. L’auto abbandonata all’incrocio – una Toyota Yaris – risultava infatti appena rubata a Faggeto Lario, tanto che il proprietario (ancora a letto) non se ne era ancora accorto. L’inseguimento alla seconda vettura, una Opel Astra con due persone a bordo, è invece proseguito fino a Camerlata e poi a Montano Lucino. Braccati, i due fuggitivi scappavano a piedi nei boschi: il primo è riuscito a far perdere le tracce, il secondo è stato arrestato dagli agenti delle volanti. Si tratta di un moldavo di 35 anni. Anche questa seconda auto è risultata rubata a Milano, e nel baule c’erano pure tre motori di barca appena rubati dal porticciolo di Faggeto. L’arrestato comparirà oggi in tribunale processato per direttissima.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.