Autovelox dei pendolari comaschi, udienza al Tar soltanto tra un anno

Controllo elettronico della velocità

Udienza tra un anno, il 19 giugno 2019 per il ricorso presentato al Tar di Milano e presentato anche da decine di automobilisti comaschi che sono stati multati dall’autovelox di viale Fulvio Testi a Milano.
Una notizia positiva secondo gli avvocati Gian Luigi Guana e Raffaello Ricci che rappresentano i ricorrenti. Il Tar, in sostanza, ha confermato la complessità della materia e ha ritenuto, così come richiesto dai ricorrenti, necessaria «una sollecita valutazione dei plurimi motivi di illegittimità che hanno caratterizzato l’iter procedurale di installazione dei famigerati autovelox, così da tutelare adeguatamente gli interessi dei ricorrenti» si legge in un comunicato diffuso ieri dai legali.

Ci sono automobilisti che hanno ricevuto decine di multe per importi complessivi di migliaia di euro e, come è prevedibile l’azzeramento dei punti della patente. «Il Tar a deciso di andare a vedere le carte del Comune di Milano – aggiungono – I nostri clienti confidano nel giudice. Nel frattempo, auspicano un ripensamento della situazione da parte dello stesso Comune».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.