“Avvinta come l’edera”, il romanzo di Emilio Russo

Emilio Russo (foto dalla sua pagina Facebook)

Prima presentazione a Como per il nuovo libro di Emilio Russo. Questo venerdì, 29 novembre, alle ore 18, l’autore sarà alla libreria La Feltrinelli di via Cesare Cantù 17 per presentare il suo nuovo romanzo Avvinta come l’edera. A dialogare con Emilio Russo e con i lettori saranno Luciana Bianciardi, titolare della casa editrice ExCogita, e il professor Gianfranco Giudice, docente del Liceo scientifico Paolo Giovio.

Il racconto è ambientato in un paesino -che a qualcuno potrebbe ricordare un luogo familiare- al confine tra Como e la Svizzera, nel vivo di una campagna elettorale, ed è giocato sul filo dell’ironia e con il contrappunto della colonna sonora del periodo (da cui il titolo del libro). Un giallo con uno sfondo storico ben delineato e con qualche spunto sentimentale.

Si replica sabato 30 novembre, alle ore 13.30, con un’altra presentazione del romanzo in occasione dell’OpenDay dell’Istituto Pascoli di Como, in via Mentana 20, dove l’autore sarà affiancato dalla professoressa Anita Molteni. Ecco la trama. Onagro è un paese molto piccolo, annidato al confine fra l’Italia e la Svizzera, ma un giorno di metà Novecento diventa l’epicentro di un giallo un po’ insolito che inizia con la sparizione di una valigia colma di volantini elettorali e finisce con un morto di troppo. A far da sfondo alle indagini condotte da un professore di Lettere, Giacomo Collura, una fabbrica di caramelle, il circolo e una fitta rete di donne che parlano solo con altre donne: sapori a volte dolci, a volte amari e troppo spesso acidi. Tra ambigui rapporti politico-religiosi e forze dell’ordine lente e riluttanti, ci sarà da decidere che utilizzo fare della libertà. Emilio Russo ha alternato l’insegnamento con l’impegno politico e la passione letteraria. È autore di saggi di argomento storico-filosofico, interventi sulla scuola, racconti e poesie pubblicati in antologie e raccolte. Con ExCogita ha pubblicato La pace imprudente (2015).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.