“Artoonic”, approdano su Rai Yoyo i cartoni made in Campione

sigla serie a cartoni tv "Artoonic"

Una serie televisiva di cartoni animati realizzata da Inarc Progetti di Campione d’Italia, e prima a Como, in coproduzione con “Rai Ragazzi”, sta per sbarcare su “Rai Yoyo”.
È la serie “Artoonic”, composta di nove puntate di 5 minuti l’una che andrà in onda a partire da domani, domenica 24 novembre, e poi tutti i giorni fino all’11 dicembre, alle ore 15.
“Artoonic” di Francesco Gini e Aleksandar Vuksanovic (soggetto e regia), su disegni di Antonello Dalena, è ambientata in un luogo lontano del Polo Nord, in una natura incontaminata. Qui l’orso Pack e i suoi numerosi amici affrontano l’avventura della vita in armonia, coltivando passioni e condividendo esperienze. Il cartoon è composto come un breve sketch musicato, senza dialoghi, con situazioni comiche adatte ai piccoli dai tre ai sette anni.
L’architetto Alfio Balsamo, produttore di Inarc Progetti, racconta come è nato il cartoon: «La prima idea fu di un mio giovane collaboratore, Daniele Bigi, che aveva studiato disegno industriale. In quel periodo era attivo un corso di animazione tridimensionale al Politecnico di Como, e in quel contesto realizzammo un trailer di 5 minuti che poi fu scelto per il Cartoon Forum, manifestazione organizzata dalla Comunità europea per promuovere le migliori realizzazioni animate. Dopo la partecipazione abbiamo ricevuto diverse richieste da tv di tutta Europa ma abbiamo optato per la Rai che ha un’esclusiva di dieci anni e che lo diffonderà in un contesto internazionale».
Dalla prima idea, “Artoonic” è evoluto verso contenuti e forme in linea con il gusto e le esigenze educative attuali. «La trama si svolge al Polo Nord – precisa Balsamo – e i protagonisti sono un gruppo di animali che giocano spensieratamente in una natura incontaminata dove l’aria è pulita. Vivono nelle loro casette e si misurano con difficoltà e avventure, ma sempre con spensieratezza e positività, il messaggio che “Artoonic” vuol veicolare è il rispetto della natura e dell’ambiente».
I simpatici protagonisti della serie sono sette. C’è Flake, una piccola foca sempre allegra e piena di voglia di scoprire il mondo che la circonda. Il suo temperamento coinvolgente e le sue iniziative fantasiose la pongono spesso a guida della mini-banda di cuccioli (Flake, Finny e Beak) nata in un parco giochi. Che sia una festa a sorpresa da organizzare o un tesoro da scoprire sarà quasi sempre Flake l’ispiratrice di un’avventura. Ha una passione per la giocoleria, in particolare per le palle di ogni colore e dimensione. Con gli altri cuccioli condivide l’ammirazione per l’orso Pack e cerca di coinvolgerlo in giochi nuovi e divertenti.
Pack è un orso gioviale e bonario di indole semplice e mite, abile nel trovare i mezzi più insoliti per risolvere le difficoltà ed escogitare cose nuove e divertenti. Questo suo ingegnarsi in modo creativo, insieme ad uno spiccato altruismo, suscita curiosità e ammirazione da parte dei cuccioli che contano su di lui per la soluzione di un problema o per trovare un compagno di giochi. Pack ha trasformato il relitto di una nave nella sua abitazione proprio a ridosso del parco giochi che lui stesso ha costruito con i resti di vecchie barche e altri oggetti portati dal mare.
Poi c’è Finny un pinguino timido e dolce dai modi buffi e pasticcioni. Adora le macchine e sogna di diventare un pilota. Fa parte della mini-banda dei cuccioli insieme a Flake e Beak. Beak è il terzo componente della mini-banda del parco giochi. È un cucciolo di gabbiano dai modi eleganti e ricercati che lo fanno sembrare distaccato e altezzoso, ma solo in apparenza perché quando serve una mano ai suoi amici c’è sempre. Sta imparando a volare e adora gli aquiloni. E ancora c’è Spanky un gufo fifone e permaloso, sempre assonnato. Vive nella casetta-orologio in cima all’albero, è l’orologiaio del villaggio e spesso ne interpreta gli umori. Lowl è il gufetto figlio di Spanky. Cervellone pieno di talenti nascosti, agli ingranaggi degli orologi preferisce fare l’assistente di Pack. Infine, Doc il medico del villaggio, un tricheco brontolone, quasi sempre accigliato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.