Azzurri in C, la commozione di Felleca. «Abbiamo regalato un sogno alla città di Como»

Roberto Felleca

Lo aveva detto e lo ha fatto. Roberto Felleca, anche dopo essere uscito dalla società, sarebbe comunque rimasto vicino al Como fino all’ultimo. E al termine della gara con la Virtus Bergamo, dopo la promozione, ha festeggiato con la squadre e poi si è presentato commosso in sala stampa.
«Abbiamo regalato un sogno alla città di Como – esordisce – Ora lasciamo tutto nelle mani di chi ha preso la società, come avevamo deciso e pianificato. Speriamo che i nuovi proprietari riescano a portare la squadra in categorie più alte, anche oltre quella che siamo riusciti a conquistare e raggiungere con questo successo».

Promozione in C Calcio Como. Esultanza
Promozione in C Calcio Como. Esultanza


«Me lo auguro davvero – ha detto ancora Felleca – perché al di là di tutti gli intoppi e le difficoltà che abbiamo avuto noi, ha le potenzialità per avere un futuro migliore e brillante. Io sono felice di questo successo e rammaricato per il fatto di dovermene andare, anche oggi conta soltanto questo risultato».

L’ormai ex dirigente azzurro ha confermato che intende rimanere nel mondo del calcio. «Vediamo le situazioni che si prospetteranno – afferma – Comunque penso di andare avanti: sono un passionale e mi piace il calcio. Comunque godiamoci la vittoria e se capiterà una occasione interessante la valuterò».

Como Virtus, gol di Dell'Agnello
Como Virtus, gol di Dell’Agnello

Esperienza a buon fine, quella di Felleca al Como, ma sicuramente travagliata. «Ci sono stati momenti belli e brutti, ma io ci ho sempre messo la faccia – dice ancora – soprattutto nelle fasi più difficili. Sono stato testardo, con l’unico obiettivo di far bene per il Como: ci siamo riusciti ed è quello che più conta. Al di là della categoria penso sia stato un anno pazzesco, senza uguali: l’impegno messo è sotto gli occhi di tutti. Fin dal primo giorno ho detto a Ninni Corda che avremmo vinto con questo gruppo fantastico: avevo il giusto sentore e ora possiamo festeggiare».

In tarda serata un ulteriore messaggio di Felleca affidato ai social.
“Sacrifici ripagati… Delusione del mancato ripescaggio dimenticata… Società solida, forte, nuovamente nei professionisti, con un settore giovanile che vince e va alla grande: questo è il como dei record assoluti. Con rammarico vi lascio in buone mani, ma non vi dimenticherò mai”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.