Bandiere a mezz’asta per ricordare le vittime. La richiesta del presidente della Provincia per il 31 marzo

Bandiera italiana

Un minuto di silenzio per i defunti di questo triste periodo. Un momento di raccoglimento, da osservare in casa, per ricordare chi non ha potuto neanche avere una degna sepoltura e il conforto dei propri cari. La data scelta per questo mesto tributo è il 31 marzo alle ore 12.
A chiederlo è il presidente della Provincia di Como, Fiorenzo Bongiasca che ha scritto una lettera accorata poi inviata a tutti i sindaci del territorio.
«Mi rivolgo a voi in un momento molto particolare, di grande difficoltà per il nostro territorio e per la nostra gente, in una situazione di estremo sconforto nel vederci privati anche della possibilità di stringere per l’ultima volta i nostri cari e dare loro una degna sepoltura – ha scritto Bongiasca – Mi faccio portavoce della richiesta pervenuta dall’Unione Province d’Italia chiedendovi che martedì 31 marzo tutti i Comuni e le istituzioni comasche espongano le bandiere a mezz’asta e alle ore 12 il Sindaco con la fascia tricolore osservi un minuto di silenzio davanti al Municipio o al Monumento ai Caduti a nome di tutta la cittadinanza che sarà chiamata a farlo nella propria abitazione».
La conclusione è una amara riflessione sulla situazione che si sta vivendo. «Mai avrei pensato di dovermi rivolgere a voi per una tale richiesta – ha scritto il presidente della Provincia – ritengo sia il modo per farci sentire vicini a tutti i cittadini e in modo particolare alle famiglie dei defunti».
E intanto, vista l’emergenza, nelle ore scorse Diocesi e Comune hanno valutato la possibilità che la chiesa del cimitero, se necessario, possa accogliere le bare in attesa di tumulazione o cremazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.