Basket: Nba; morto ex ‘commissioner’ David Stern

Con lui lega diventata straricca e conosciuta in tutto il mondo

(ANSA) – ROMA, 01 GEN – L’ex ‘commissioner’ della Nba, David Stern, l’uomo che ha fatto conoscere in tutto il mondo la lega del basket professionistico americano, è morto oggi all’età di 77 anni. Era in condizioni di salute critiche dal 12 dicembre scorso, quando era stato colpito da emorragia cerebrale mentre stava pranzando a New York. A darne l’annuncio è stato l’attuale ‘commissioner’, Adam Silver: "Per tanti anni – ha detto – ho avuto la possibilità di vederlo in azione, ed era diventato uno dei miei amici migliori. David ha cominciato nel 1984 e per trenta anni ha in modo che la Nba si sviluppasse a livello globale. Ha rilanciato media e marketing, firmato contratti importanti e sostenuto programmi di sviluppo sociale che hanno portato l’Nba ad essere conosciuta in tutto il mondo. Era un vero leader del business e il nostro basket gli deve molto". Per dare un’idea di ciò che ha fatto Stern per la Nba , basti pensare che fece salire i contratti televisivi da 22 milioni di dollari a 930 e il valore complessivo delle franchigie dai 400 milioni del 1984 ai 19 miliardi del 2014. Fu anche promotore del fatto che i giocatori della Nba potessero andare alle Olimpiadi, spingendo per la creazione di quello che venne poi definito il ‘Dream Team’, che diede spettacolo e dominò il torneo dei Giochi di Barcellona 1992. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.