Basket paralimpico: terzo scudetto consecutivo della Briantea Cantù
Sport

Basket paralimpico: terzo scudetto consecutivo della Briantea Cantù

Lo scudetto di basket paralimpico  resta alla UnipolSai  Briantea: per la formazione canturina è il terzo consecutivo, è storia. In quasi 35 anni di vita, mai il club di Alfredo Marson aveva collezionato tre titoli in fila. La vittoria è giunta sul campo dell’Amicacci Giulianova che, alla sua prima apparizione in una finale, ha tenuto testa per due  partite ai canturini, sfiorando l’impresa di portarli a gara3. Non sono bastati i tempi regolamentari, finiti per merito degli abruzzzesi sul punteggio di 59-59. Nell’overtime, però, si è registrata la prevalenza dei canturini, che si sono imposti per  76-71.

“Questo è forse il tricolore più bello – ha detto Marco Bergna, allenatore della Briantea  – Sono state due partite molto dure. La nostra bravura è venuta fuori nei supplementari: non ci siamo arresi, abbiamo ripreso a lavorare con pazienza e con grinta, senza perdere la testa. È il leit motiv di tutta questa stagione: abbiamo avuto alti e bassi, momenti difficili contro Santo Stefano prima, poi con il Santa Lucia e infine contro una Giulianova davvero tosta. In questa partita è stato decisivo il break di 6-0 in avvio di overtime, come se la squadra fosse rinata e stesse iniziando in quel momento la sua finale. Anima e tanto cuore, un grande plauso a tutti loro lo straordinario lavoro svolto in questa lunga e difficile stagione”.

“Che emozione questa squadra – sono le prime parole del presidente  Alfredo Marson – Con questi ragazzi abbiamo imparato a stare sulle montagne russe, vivendo i momenti elettrizzanti e altri molto duri. Sono i segni di una crescita, con tutte le difficoltà che questo comporta. Per diventare campioni bisogna attraversare tutto questo maremoto, senza sconti. La mia squadra ha dimostrato che voleva combattere sempre, sono orgoglioso di ciascuno di loro. Ora ci manca solo una grande festa con tutti i nostri tifosi, che purtroppo hanno potuto seguirci in televisione, visto che eravamo in una trasferta lontana. A tutti loro dico: tenetevi pronti perché ora porteremo il nostro tricolore a casa per farvelo sollevare”.

21 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto