Battesimo e grande festa per la bimba comasca nata a dicembre dopo 23 settimane di gestazione

alt Dopo 101 giorni di degenza in terapia intensiva
(a.cam.) Campane a festa a Caccuri, in Calabria, per il battesimo della prematura record del Sant’Anna, Michela Pisano. Alla sua nascita, il 31 dicembre 2013, la bimba pesava 460 grammi e nessuno osava pensare al futuro.

A distanza di 8 mesi, la bambina, che con i genitori vive a Olgiate Comasco, sta bene e cresce regolarmente.
Finalmente sereni dopo i primi, interminabili mesi di angoscia, i genitori – Domenico e Rosetta Guarascio – nelle scorse settimane hanno potuto pensare al battesimo di Michela. La cerimonia è stata celebrata a Caccuri, in provincia di Crotone, paese di origine della mamma, il 14 agosto scorso nella chiesa di Santa Maria del Soccorso.

Circondata dall’affetto di familiari e amici, Michela ha vissuto una giornata di grande festa. La bimba sta bene, anche se continua a essere seguita dall’équipe dell’ospedale Sant’Anna che le ha salvato la vita alla nascita e continuerà a starle accanto, passo dopo passo, almeno fino all’età scolare.
Michela è nata con parto cesareo dopo sole 23 settimane di gestazione. È la bimba più piccola mai nata al Sant’Anna ed è sopravvissuta senza problemi. Pesava 460 grammi, scesi a 400 per il calo fisiologico, ed è stata ricoverata nella terapia intensiva neonatale del presidio di San Fermo della Battaglia, diretta dal primario Mario Barbarini, fino all’11 aprile scorso. Complessivamente, 101 giorni di degenza prima di poter finalmente lasciare l’ospedale, in braccio a mamma e papà, per andare nella casa della famiglia, a Olgiate Comasco.
«La letteratura scientifica – aveva spiegato Barbarini – riporta che soltanto alcuni bambini giapponesi nati alla 22esima settimana, il limite di sopravvivenza, ce l’hanno fatta, evidentemente per motivi genetici. Nei casi come quello di Michela, soltanto un bimbo su 10 vive e, di questi, soltanto il 4% non ha complicanze».

Nella foto:
Il battesimo della piccola Michela è stato celebrato in provincia di Crotone

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.