Beneficenza e Città dei Balocchi: «Abolito il dovere della solidarietà». Rapinese: «Ormai è una questione politica»
Città, Politica, Territorio

Beneficenza e Città dei Balocchi: «Abolito il dovere della solidarietà». Rapinese: «Ormai è una questione politica»

È possibile organizzare per 24 anni una kermesse come la Città dei Balocchi e non fare mai un euro di utile?
Finire cioè «zero a zero», nemmeno fosse «un Comune che è obbligato a chiudere i bilanci in pareggio?». Se lo è chiesto in consiglio comunale, l’altra sera a Como, Alessandro Rapinese commentando la risposta a una sua interrogazione depositata il 31 ottobre scorso.
L’ex candidato sindaco, oggi capogruppo della sua lista civica a Palazzo Cernezzi, aveva chiesto al sindaco Mario Landriscina per quale motivo «dall’ultima gara d’appalto» dell’evento natalizio fosse sparita la clausola che imponeva di destinare in beneficenza la differenza tra gli introiti da sponsorizzazione e le «spese complessive del progetto».
La questione, ha ripetuto Rapinese in consiglio comunale, «è politica». Anche e soprattutto alla luce del fatto che il Comune non chiede più nulla agli organizzatori.
«Ho riletto la risposta che mi è arrivata dal sindaco attraverso il dirigente del settore – ha detto ancora Rapinese nel suo intervento in aula – e l’unica cosa che ho capito è che in una ventina d’anni non è mai stato dato un soldo in beneficenza. È proprio per questo che avevo fatto l’interrogazione – ha quindi spiegato il consigliere di opposizione – per dare modo alla giunta di trovare una soluzione che invece è stata di segno opposto, ovvero permettere il fine di lucro».
In realtà, stando a quanto scritto nella risposta firmata dal dirigente del settore Turismo Maurizio Ghioldi, la «caratterizzazione solidaristica della kermesse rimane».
Perché gli organizzatori possono (ma non devono necessariamente) destinare alle associazioni presenti sul territorio «spazi, casette e altri servizi accessori» che permettano alle stesse «di conseguire introiti da destinare alle loro attività».

30 Novembre 2018

Info Autore

Dario Campione

Dario Campione dcampione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto