Bertoli, trasferta in Colombia per insegnare il calcio italiano

Bertoli Ramella Colombia

Trasferta in Colombia, a fianco dell’ex tecnico del Como Ernestino Ramella, per l’allenatore lariano Moreno Bertoli, 57 anni. Nella città di Medellin, Bertoli e Ramella hanno insegnato calcio, con metodi italiani, ai giovani atleti della Soccer Academy.
Una trasferta di una settimana che il comasco ha decisamente apprezzato: «Una bella esperienza – commenta – un’occasione per fare nuove conoscenze nel mondo dello sport a livello internazionale. Ho trovato grande fame di calcio e ragazzi con cui bisognerebbe proseguire il lavoro di formazione. Positivo anche il confronto in un torneo di calcio con altre realtà del Sud America».
Originario di Bizzarone, Bertoli qualche anno fa era salito agli onori delle cronache sportive per un gesto di fair play – segnalato dal nostro giornale – che poi fu premiato dal Panathlon di Como, all’epoca presieduto da Patrizio Pintus. L’allora allenatore dei Giovanissimi del Varese durante una partita a Bizzarone fece sbagliare un rigore a un suo giocatore per tutelare l’arbitro.
Il direttore di gara, Alessandro Galparoli, classe 1995, era infatti al suo esordio e dopo la concessione del penalty la tensione, sugli spalti era salita alle stelle. Con quell’errore voluto gli animi si calmarono.
Da sempre interista, Moreno Bertoli si tolse la soddisfazione di essere premiato assieme a Javier Zanetti, storico capitano dell’Inter, che quel giorno aveva ricevuto un riconoscimento alla carriera.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.