Bicentenario del Teatro Sociale. Primo atto, la grande foto di gruppo

Ieri l’evento in piazza Verdi
Como non ha voluto mancare all’appello del Teatro Sociale, che in vista dei festeggiamenti per i suoi 200 anni ha voluto organizzare una mega-foto di gruppo – con partecipazione aperta a tutte le persone che lo desideravano – che poi sarà utilizzata per la promozione delle iniziative legate all’importante compleanno.
L’appuntamento era fissato ieri alle 17 in piazza Verdi, proprio davanti alla struttura. La bella giornata ha sicuramente aiutato il lavoro dei fotografi e premiato gli organizzatori, capitanati da Barbara Minghetti, presidente
 di As.Li.Co.
Con lei molti volti noti della città, a partire dal primo cittadino Mario Lucini, senza dimenticare imprenditori e anche semplici appassionati di tutte le età e frequentatori del Teatro che non sono voluti mancare al curioso appuntamento.
Senza dimenticare i collaboratori, a ogni livello, e anche i volontari della Croce Rossa, che si sono presentati con le loro divise di ordinanza. Tutti a formare la scritta “200”.
Per il suo bicentenario, il Teatro Sociale ha prima di tutto puntato su un cartellone di alta qualità, con spettacoli eterogenei in grado di soddisfare un pubblico divenuto negli anni sempre più esigente e attento alla qualità delle proposte. Si potrà scegliere tra lirica, danza, prosa, musical, sinfonica, jazz e momenti comici.
La stagione si è aperta lo scorso 27 settembre, quando è andata in scena l’opera “I Capuleti e i Montecchi”, tragedia lirica di Vincenzo Bellini.
Per quanto riguarda qualche curiosità storica, vale la pena ricordare che il Teatro Sociale è nato nel 1813, su quella che era l’area del “Castello della Torre Rotonda”, che a sua volta risaliva al 1200.
E non va dimenticato che la cessione di ogni diritto sull’area del castello venne firmata dal consiglio comunale del 31 gennaio 1809, in una riunione presieduta da Alessandro Volta, con i lavori di costruzione che iniziarono nel 1811. L’inaugurazione del Sociale avvenne la sera del 28 agosto 1813. Negli anni sono state numerose le opere di restauro, l’ultima nel 2005 (stucchi, volta e palcoscenico). Dal gennaio 2002 la gestione degli spettacoli e tutta l’attività della struttura sono affidati all’As.Li.Co. (Associazione Lirico Concertistica) di Milano, attualmente presieduta da Barbara Minghetti,

Nella foto:
L’immagine ufficiale che sarà utilizzata per la promozione delle iniziative per i 200 anni del Teatro Sociale. Il numero è stato formato dalle persone che hanno aderito all’invito di As.Li.Co.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.