Bielorussia: ong, oltre 1.100 arresti nelle proteste

A Minsk e in molte altre città. Lo attesta l'Ong Viasna

(ANSA) – MOSCA, 16 NOV – Oltre 1.100 partecipanti alle proteste non autorizzate sono stati arrestati ieri in Bielorussia. Lo sostiene il centro per i diritti umani Viasna, citato da Interfax. La maggior parte dei fermi ha avuto luogo a Minsk ma gli attivisti per i diritti umani hanno riferito di detenzioni anche a Gomel, Svetlogorsk, Novogrudok, Bobruisk, Grodno, Pinsk, Brest, Novopolotsk, Baranovichi, Mogilev, Osipovichi, Zhlobin, Molodechno e Ivye. Il dipartimento di polizia del Comitato esecutivo della città di Minsk ha confermato gli arresti a Minsk e l’uso di mezzi speciali. Le proteste di ieri sono state innescate dalla morte di Roman Bondarenko, ex membro delle forze speciali bielorusse malmenato e ucciso settimana scorsa da agenti del regime per aver interferito con un’operazione di repressione. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.