Blacklist Onu società in colonie Israele

Tra queste Airbnb

(ANSA) – WASHINGTON, 12 FEB – Le Nazioni Unite hanno pubblicato una lista di 112 società che svolgono attività nelle colonie israeliane considerate illegali. Tra queste Airbnb, Expedia e TripAdvisor. La lista è contenuta in un rapporto del commissario Onu per i diritti umani Michelle Bachelet. "Chi ci boicotta sarà boicottato". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu in riferimento alla black list. "Invece di occuparsi dei diritti umani – ha aggiunto – la Commissione cerca solo di denigrare Israele e noi respingiamo questo tentativo in maniera totale e con disgusto". Per l’Anp invece la pubblicazione della black-list costituisce "una vittoria del diritto internazionale e degli sforzi diplomatici volti a prosciugare le risorse del sistema coloniale rappresentato dagli insediamenti illegali nei Territori palestinesi". Lo afferma il ministro degli Esteri palestinese Riad al-Maliki.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.