Blackout in Ticino, Lugano e il Sottoceneri al “buio” per oltre un’ora

Un panorama di Lugano con il Ceresio
Questa mattina Lugano è rimasta senza corrente elettrica
Questa mattina Lugano è rimasta senza corrente elettrica

Si spegne la luce in Ticino. Questa mattina un blackout elettrico ha interessato tutto il Sottoceneri lasciando per oltre un’ora – tra le 10 e le 11.30 – al buio Lugano, Mendrisio e molti paesi vicini alla frontiera comasca.

Il blackout è stato causato da un guasto a un trasformatore da 200 megawatt a Magadino. In un comunicato stampa, l’Azienda elettrica ticinese (Aet) ha spiegato che «un problema tecnico riscontrato alla sottostazione di Magadino ha causato la messa fuori servizio le sottostazioni di Manno e di Mendrisio, con la conseguente interruzione dell’erogazione di corrente elettrica in gran parte del Sottoceneri».

Durante il blackout non sono mancati disagi di vario genere. Chiusi i centri commerciali più noti: da Serfontana al Fox Town, ai grandi magazzini Manor.

Ferme anche la funicolare del San Salvatore e l’ovovia del Monte Tamaro. Sulla funicolare del Monte Brè alcuni passeggeri sono rimasti bloccati in cabina.

Nessun problema negli ospedali e nelle banche, dove sono immediatamente entrati in funzione i generatori di emergenza.

A Lugano i problemi maggiori si sono avuti sulle strade, dato che i semafori si sono spenti lasciando gli automobilisti nella totale “incertezza”. Tuttavia, qualcuno ha notato che le strade del centro cittadino, durante l’interruzione di corrente, sembravano in realtà meno intasate del solito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.