Blevio, invalido “bloccato” nel box chiede aiuto al Presidente della Repubblica

Blevio, il box ostruito dalle auto in sosta

La storia di Mario, invalido al 40% e in difficoltà nell’uscire dal box, per le vetture parcheggiate a ridosso del suo posto auto, finisce al Quirinale. E dal Segretariato generale della presidenza della Repubblica nei giorni scorsi è arrivata una risposta alla richiesta di aiuto indirizzata al Presidente Sergio Mattarella. Da Roma infatti la segnalazione del problema è stata inoltrata al sindaco di Blevio, paese in cui l’uomo risiede e che più volte ha chiesto un intervento al primo cittadino. Ma ecco la vicenda che si ripete da anni a Blevio in via Capovico, una stradina, come è normale che sia nei paesini sul lago, molto stretta e tortuosa. Proprio qui, parcheggiate a ridosso del muro, in tanti, alla ricerca di un parcheggio, lasciano le auto. Non considerando come diventi pressochè impossibile per chi ha il box sull’altro lato della strada, visto lo spazio ridotto al minimo, riuscire a entrare nel garage, se non a costo di estenuanti manovre. E uno dei box è di proprietà del signor Mario, invalido al 40% per problemi fisici legati alla colonna vertebrale, che ormai da oltre due anni cerca di ottenere un intervento per non dover soffrire quotidianamente per entrare nel parcheggio. E il signor Mario sta tentando ogni strada. Ha più volte segnalato la situazione al sindaco, ha poi avuto un incontro con il capo di gabinetto della Prefettura e ha scritto alla Regione Lombardia. Al momento senza risultati. «Mi rivolgo nuovamente a Lei, Signor Presidente (una prima lettera venne spedita nel luglio del 2017) affinché sia rimossa ogni condizione ostativa per un portatore di handicap nel poter fruire senza disagio della possibilità di utilizzare il proprio veicolo uscendo dal proprio box. Attualmente devo compiere innumerevoli manovre che mi comportano forti dolori», si legge nella lettera spedita il 18 settembre alla quale è seguita la risposta il 7 ottobre da Roma con l’invio della segnalazione direttamente in comune a Blevio. E il sindaco ritorna sull’argomento a lui noto ribadendo come nella zona dove si trova anche il box in oggetto si stia cercando di realizzare un piano edilizio privato che prevederebbe anche la creazione di una quindicina di posti auto. «La prossima settimana avremo un ulteriore incontro sempre per questo motivo – spiega il sindaco Alberto Trabucchi – Purtroppo c’è carenza di parcheggi e soprattutto nelle piccole frazioni si è a caccia di posti ed è difficile cancellare così dei parcheggi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.