Erba, Radio Maria riaccende le polemiche: pubblicata la carta d’identità di Gesù

Radio Maria, l’emittente religiosa con sede a Erba, ancora una volta fa discutere e scatena un dibattito che coinvolge migliaia di persone.

Ad accendere i riflettori sull’emittente, questa volta è la carta d’identità di Gesù, pubblicata sulla pagina Facebook della radio. Un “documento” postato senza altre indicazioni o commenti sul significato dell’iniziativa.

Il documento d’identità è completo in ogni parte, compresa la fotografia, l’impronta digitale, l’immagine della Sindone e la firma del sindaco, San Pietro.

I dati principali comprendono il cognome “Il Nazareno”, il nome “Gesù”, la data di nascita “25 dicembre” e la residenza, indicata come “Regno dei Cieli, via del Paradiso”. Ma non solo: vi sono indicate anche le caratteristiche degli occhi “pieni di luce” e dei capelli, definiti “divini”, oltre alla statura, segnata come “alta”.

La carta d’identità di Gesù è stata condivisa migliaia di volte e i commenti non si contano. Gli utenti dei social si dividono tra arrabbiati e polemici, ironici o favorevoli all’iniziativa.

Tra faccine di ogni tipo, cuori e mani giunte in preghiera, c’è per esempio chi scrive «Io la trovo una cosa bellissima, è la carta d’identità di Cristo, il verbo che si è fatto carne» e chi invece bolla l’iniziativa come «fanatismo» oppure la critica seppure dal fronte opposto: «Non si scherza con una cosa divina, Gesù è vita».
In molti casi prevale l’ironia, con frasi del tipo «Meglio quella elettronica» oppure «È valida per l’espatrio?».

Radio Maria, indubbiamente, ancora una volta è riuscita nell’obiettivo di accendere un dibattito e far parlare migliaia di persone, evidentemente anche chi abitualmente non è tra il pubblico più assiduo dell’emittente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.