Blitz antidroga a Turate, marocchino in manette

L'unità cinofila dei carabinieri

Questa mattina all’alba, i carabinieri della Stazione dei carabinieri di Turate, unitamente a quelli del Nucleo operativo e radiomobile di Cantù e della stazione di Lurate Caccivio, con due unità cinofile antidroga del nucleo di Casatenovo (Lecco) hanno fatto irruzione nel complesso popolare di Turate denominato “Case Cristina”.

L'unità cinofila dei carabinieri L’unità cinofila dei carabinieri

Controllate decine di persone e passati al setaccio cantine, auto sospette e anfratti. In un appartamento in cui viveva un 35enne marocchino, irregolare sul territorio italiano e con precedenti guai con la giustizia, i cani antidroga hanno fiutato diversi nascondigli in cui erano stati nascosti 230 grammi di hashish, una dose di eroina, tre bilancini di precisione, dei telefoni cellulari e materiale vario per confezionare le dosi di stupefacente, oltre a documentazione attestante le attività di spaccio.
Dopo le operazioni di identificazione, l’uomo è arrestato e portato in carcere al Bassone. Il reato contestato è detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.