Blitz voluto dalla Prefettura: controlli a tappeto nelle sale da gioco e scommesse

Como Prefettura

Sale da gioco e locali per le scommesse passati al setaccio, nei giorni scorsi, con l’obiettivo di contrastare il gioco illecito e tutelare i minori dalle ludopatie. Il risultato parla di multe, sequestri e di una denuncia a piede libero. Le forze dell’ordine hanno effettuato sul territorio comasco controlli mirati a tappeto nell’ambito di una operazione definita in una riunione tecnica di coordinamento voluta dal prefetto di Como Ignazio Coccia. L’attività di controllo è proseguita per cinque giorni e ha coinvolto gli agenti della Questura, i carabinieri del comando provinciale e i militari della guardia di finanza, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Complessivamente sono stati controllati 62 locali della provincia di Como. Le verifiche hanno riguardato in particolare la regolarità delle autorizzazioni e il rispetto della normativa a tutela dei minori. Le forze dell’ordine hanno rilevato 18 irregolarità ed effettuato 13 sequestri amministrativi. Il titolare di un locale è stato denunciato a piede libero perché non aveva esposto la tabella dei giochi proibiti. Durante i controlli sono stati denunciati anche due stranieri trovati in possesso di documenti irregolari. Gli operatori dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli hanno sequestrato 12 apparecchi da gioco con vincita in denaro non a norma e senza le autorizzazioni richieste.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.