Boccia, emergenza non limita libertà

"Consente maggiore protezione da Stato" sottolinea ministro

(ANSA) – PERUGIA, 13 LUG – "L’estensione dello stato d’emergenza a seguito del Covid-19 non limita la libertà individuale delle persone ma consente di avere maggiore protezione da parte dello Stato": lo ha detto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, in occasione della visita in Umbria e l’incontro con la presidente della Regione Donatella Tesei. "Non pensavo di doverlo ribadire" ha sottolineato. "L’emergenza significa anche consentire a Regioni e sanità di avere attenzioni e risorse" ha aggiunto. "Anche se siamo uno dei Paesi più sicuri al mondo – ha affermato ancora Boccia – non credo ci sia un solo italiano che ha pensato che dal 1 agosto potesse finire lo stato d’emergenza". La situazione mondiale, secondo il ministro, è sotto gli occhi di tutti e quindi "non siamo scevri da qualsiasi rischio". "Abbiamo riaperto il Paese ma lo teniamo costantemente sotto controllo" ha concluso Boccia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.