Bonifica, via agli ultimi pagamenti per la ditta che ha vinto l’appalto

Stanziato un milione e mezzo

«Siccome riteniamo prioritario e strategico chiudere quanto prima la bonifica della Ticosa, la giunta ha deliberato di chiudere gli ultimi pagamenti in sospeso con l’impresa che sta eseguendo i lavori, che complessivamente ammontano a circa 1,5 milioni di euro».
Parole, quelle pronunciate ieri dall’assessore all’Ambiente, Bruno Magatti, al termine della riunione dell’esecutivo, che potrebbero finalmente segnare una

svolta per i lavori (fermi dall’autunno) in via Grandi. Palazzo Cernezzi, tra l’altro, si è fatto anche promotore di una proposta affinché il governo escluda dai vincoli del Patto di stabilità gli oneri di smaltimento dovuti per i materiali contenenti sostanze pericolose.
«Mi auguro – ha commentato Magatti – che la mia proposta, affidata direttamente all’onorevole Chiara Braga, arrivi presto sul tavolo del ministro dell’Ambiente e quindi del governo. Si tratta di spese che incidono quasi totalmente sul totale dei lavori. Spero che a Roma se ne prenda atto e si possa procedere in questo senso nell’interesse stesso dei cittadini. Diversamente nessuna amministrazione, visti i bilanci attuali, si impegnerà nelle bonifiche».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.