Borsa: Europa fiduciosa, su sterlina e Bitcoin, Milano +0,6%

Bene banche

(ANSA) – MILANO, 19 FEB – Prendono via via fiducia le principali Borse europee, in linea con i future Usa, in una giornata in cui l’indice Pmi dell’Eurozona composito migliora a febbraio, sotto la spinta di un manifatturiero in rialzo, mentre scende e va al minimo da tre mesi quello dei servizi. I Paesi intanto restano impegnati a combattere il Covid 19 con lockdown e vaccini, e a scuotere i listini, a partire da quelli asiatici, si aggiunge il calo del greggio (wti -1,7%) a 59,4 dollari al barile, spinto dalla ripresa della produzione in Texas. In movimento le monete, a partire dal Bitcoin, che supera quota 52.000 dollari, mentre la sterlina è sui massimi dal 2018, a 1,401 dollari e l’euro a quota 1,154 dollari. In Europa la migliore è Madrid (+0,9%), seguita da Parigi e Francoforte (+0,7%) e a distanza da Londra (+0,2%). Bene Milano (+0,6%), con lo spread tra Btp e Bund sceso a 95,3 punti. L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna quasi lo 0,5%, sostenuto da informatica e finanza, ma frenato da salute e energia. Tra le banche bene soprattutto Natwest (+3,4%) e Bank of Ireland (+3,2%), tra i semiconduttori Asm (+3,7%) e Be (+4,8%). Tra i farmaceutici soffrono in particolare AstraZeneca (-1,5%), Glaxo (-1,3%) e Sanofi (-1,1%). Tra le auto in rosso solo Renault (-6,2%) dopo i conti e Stellantis (-0,9%), mentre prosegue la corsa di Porsche Holding (+3,4%) il giorno successivo a ipotesi di quotazione di Porsche Ag. Petroliferi a più velocità, col calo ad esempio di Eni (-0,5%) dopo i conti, mentre salgono altri, da Polski Koncern (+3%) a Omv (+2,7%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.