Borsa: Europa frena dopo intervento Lagarde , Milano -0,8%

Scivolone Thyssen dopo annucio esuberi e conti

(ANSA) – MILANO, 19 NOV – L’allarme sugli effetti della pandemia lanciato dalla presidente della Bce Cristine Lagarde alla commissione economia del Parlamento Ue frenano i listini europei. Milano (-0,6%) si riporta sui livelli dell’apertura a differenza di Francoforte (-0,225) che tenta il rimbalzo. Deboli Parigi e Londra (-1% entrambe), indietro a tutte Madrid (-1,6%). Negativi i futures Usa, in calo a 122,8 lo spread tra Btp e Bund, così come il greggio (Wti -1,36% a 41,28 dollari) mentre il dollaro rimbalza a 1,182 sull’euro. Al di là dei progressi sui vaccini ciò che spaventa i mercati sono gli effetti sull’economia, e l’appello di Lagarde a far diventare operativo "senza indugio" il fondo Next Generation Eu lo conferma. Sotto pressione la grande industria a partire dall’acciaio di Thyssen (-7%), che ha annunciato il taglio di 11mila posti di lavoro insieme ai conti di fine esercizio, con ricavi in calo del 15%. Giù anche Abb (-3,16%), Kion (-6,68%) e Melrose (-4%). Sotto pressione i petroliferi Shell e Bp (-3% entrambi) insieme a Total (-2,6%) ed Eni (-2,37%) in Piazza Affari. In campo bancario cedono Santander (-2,77%), Socgen e CaixaBank (-2,3% entrambe). A Milano ampliano il calo Intesa ((-1,25%) e Unicredit (-1,52%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.