Borsa: Europa in rosso, Fed non basta

Spaventa epidemia e delude mancato accordo su aiuti Usa

(ANSA) – MILANO, 23 MAR – Piazza Affari resta nervosa mentre l’Europa risente dell’apertura in calo di Wall Street. L’intervento della Fed, che ha annunciato un Qe senza limiti, non è stato sufficiente a risollevare il morale degli investitori, preoccupati per l’avanzata del coronavirus e delusi dal mancato accordo negli Usa tra democratici e repubblicani per il varo del piano di aiuti messo a punto da Donald Trump. Milano cede lo 0,7%, facendo meglio di Londra (-2,6%), Francoforte (-1,4%) e Parigi (-1,4%) mentre Wall Street vede l’S&P 500 e il Dow Jones lasciare sul terreno poco meno dell’1%. A Milano soffrono Cnh (-11,3%), Ferrari (-5,1%) e Atlantia (-4%) mentre sostengono il listino Nexi (+8,1%), Unipol (+5,2%) e Diasorin (+4,8%). Lo spread si mantiene poco sotto i 200 punti, a 196, con il rendimento del Btp in calo di 3 punti base all’1,6%. In Europa affondano i titoli legati al turismo e al tempo libero (-5,6% l’indice Stoxx di settore) ma vanno male tutti i comparti, con l’eccezione di quelli oil & gas (+2,4%).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.