Borsa: Europa migliora con futures, giù dollaro, Milano +0,6%

In rialzo Spread e greggio

(ANSA) – MILANO, 18 NOV – Migliorano le principali borse europee con l’inversione di rotta dei futures Usa. Deboli nella mattinata a seguito del calo di Tokyo per l’aumento dei contagi nel Sol Levante, i contratti sugli indici americani sono girati in positivo per l’ottimismo sui vaccini anti-Covid. Questo nonostante le affermazioni della presidente della Bce Christine Lagarde che ieri ha definito il 2021 come un nuovo "anno difficile", che obbligherà l’Eurotower a rivedere la durata degli interventi, mentre il presidente della Fed Jerome Powell ha spiegato che "i recenti progressi sul vaccino sono una buona notizia ma la strada per una piena ripresa dell’economia americana è lunga". In programma oggi un nuovo intervento di Christine Lagarde, mentre tocca al presidente della Fed di Chicago Charles Evans esprimere il parere della Banca Centrale Usa. In rialzo a 119,3 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre il dollaro si conferma in calo a oltre 1,18 sull’euro e il greggio (Wti +1% a 41,84 dollari al barile) prosegue verso quota 42 dollari. Milano (+0,6%) guida i listini seguita da Francoforte (+0,22%), Parigi e Madrid (+0,11% entrambe), mentre Londra (-0,17%) resta al palo. Contrastati i petroliferi Bp (-0,9%), Total (-0,5%) e Shell (+0,21%), girata in positivo, mentre Eni (+0,74%) allunga il passo. Acquisti sui farmaceutici Genmab (+2,3%) e Sanofi (+1,18%), cauta AstraZeneca (+0,04%). Debole Bayer (-1,17%), bene Recordati (+0,88%), più cauta invece Diasorin (+0,4%). Acquisti sul risparmio gestito con Fineco (+3,3%), e Azimut (+1,88%). Bene i bancari Bper (+2,47%), che sta lanciando un bond da 400 milioni e Intesa (+0,75%). Acquisti su Hsbc (+1,21%), in controtendenza Santander (-1,1%) e SocGen (-0,8%). Corre Cnh (+2,38%), dopo l’annuncio dell’arrivo di Scott Wine da Polaris, notizia salutata con favore dagli analisti, debole Fca (-0,54%), che sconta il dato sulle immatricolazioni nell’Ue insieme a Pirelli (-1%), Peugeot (-0,3%) e Volkswagen (-0,4%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.