Borsa: Europa peggiora coi petroliferi, giù greggio

Male auto e banche. Piatto l'oro

(ANSA) – MILANO, 22 LUG – Peggiorano le principali Borse europee, più di Wall Street, all’indomani dei guadagni con l’accordo sul Recovery Fund e mentre si rinnovano le tensioni sui contagi da coronavirus, soprattutto negli Usa e a Hong Kong. Non reagisce l’oro, piatto (-0,03% a 1.858 dollari l’oncia), ma sui massimi del decennio. Prosegue la discesa del greggio (wti -0,9% a 41,5 dollari al barile) con le scorte in crescita più del previsto a New York. Conseguenze sui petroliferi, da Royal Dutch (-4,3%), a Bp e Repsol (-3,3% entrambi). La Piazza peggiore è Madrid (-1,6%), seguita da Parigi (-1,4%), Londra (-1%) e Francoforte (-0,6%). Giù anche Milano (-0,6%), con lo spread sotto 153 punti. L’indice d’area, Stoxx 600, perde l’1% sotto il peso dei comparti energia, beni voluttuari e salute. Tra le auto in difficoltà Renault (-2,2%), Peugeot (-1,4%) e Fca (-1,3%). Banche in maggioranza in rosso, da SocGen (-3,2%) a Abn Amro (-3,8%) e Bank of Ireland (-4,8%), con eccezioni, tra cui Barclays (+1,6%) e alcune italiane, come Fineco (+1%) e Mps (+7%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.