Borsa: Europa sale con futures Usa, Milano regina (+1,5%)

Greggio verso quota 57 dollari

(ANSA) – MILANO, 05 FEB – Listini europei positivi, guidati da Piazza Affari (+1,53%), spinta dal calo dello spread, sceso fino a quota 94 punti base e assestato a 96, mentre proseguono le consultazioni dell’ex-presidente della Bce Mario Draghi per sciogliere la riserva sulla formazione del nuovo governo. Madrid sale dell’1,2%, Parigi dell’1,1%, Francoforte dello 0,27% e Londra dello 0,12%, con i futures Usa positivi in attesa dei dati sull’occupazione, sulle retribuzioni e sull’utilizzo degli impianti produttivi americani. Il rialzo del greggio (Wti +1,1% a 56,85 dollari al barile), vicino ormai a quota 57 dollari fa da sfondo, insieme alla corsa dei principali metalli a parte il rame (-0,25%) e l’oro (-0,24%). In calo il dollaro a 1,199 sull’euro e 1,369 sulla sterlina. Gli acquisti si concentrano sui bancari italiani, da Mps (+7,5%) in attesa di un’aggregazione per consentire al Tesoro di uscire di scena. Seguono Bper (+5,89%), Banco Bpm (+3,93%), Unicredit (+3,88%) e Intesa (+3,64%), fresca di conti e stime sull’anno in corso. Seguono SocGen (+3,55%), Bnp (+3,18%) e Santander (+3,1%) In campo petrolifero corrono Shell (+3,43%), Tenaris (+3,56%) e Saipem (+2,26%). più caute Total 8+1,53%) ed Eni (+0,96%).. Brillanti gli automobilistici Renault (+5,16%), indicata come possibile partner di Apple per l’auto elettrica tramite Nissan, Mitsubishi o la coreana Samsung Motors, e Stellantis (+2,5%). Sprint dei tecnologici Dialog (+4,87%) ed Ams (+4,63%), spinte dalle valutazioni degli analisti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.