Borsa: Europa soffre con Wall Street e dati Usa,Milano -1,5%

Pesano incertezza Covid e calo greggio sotto quota 42 dollari

(ANSA) – MILANO, 20 AGO – Indici europei in sofferenza dopo l’avvio degli scambi a Wall Street e dati Usa disallineati dalle aspettative degli analisti sul fronte delle richieste di sussidi e della produzione industriale (Indice Fed di Filadelfia). Milano lascia sul campo l’1,52%, dietro a Londra (-1,47%), Madrid (-1,41%), Parigi (-1,34%) e Francoforte (-1,3%). L’incognita coronavirus sta alla base delle preoccupazioni emerse ieri dai verbali della Fed e oggi da quelli della Bce, che hanno rinviato a settembre la predisposizione di indicazioni più precise sulle rispettive strategie di intervento. Atteso in serata il discorso della presidente della Fed di San Francisco Mary Daly. Lo spread in rialzo a 142 punti si riversa su Mediobanca (-2,45%), Unicredit (-2,34%) e Banco Bpm (-2,39%), con Intesa che amplia il calo al 2%. Nel resto d’Europa scivolano Sabadell (-4,11%), Commerzbank (-3,66%), Santander (-3,37%), Bbva (-3,1%), Credit Agricole (-2,7%) e Bnp (-2,55%). Il calo del greggio sotto i 42 dollari (-2,66% a 41,79 dollari) frena Eni (-2,29%), Shell (-2,17%) , Bp (-2,13%) e Total (-1,1%). Sotto pressione gli automobilistici Renault (-4,78%), Peugeot (-2,84%), Daimler (-2,68%), Volkswagen (-2,27%), Bmw (-1,82%) ed Fca (-1,3253%), più cauta invece Ferrari (-0,34%). L’evoluzione dei contagi da coronavirus frena le compagnie aeree, da Iag (-5,75%), già British Airways e Iberia, a Lufthansa (-3,63%) ed Air France (-3,22%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.