Borsa: Milano (-1%) debole dopo Wall street, Europa fiacca

Spread poco sopra 94 punti

(ANSA) – MILANO, 17 FEB – Lieve peggioramento dei mercati azionari del Vecchio continente dopo l’avvio di Wall street, con gli operatori che sembrano comunque attendere soprattutto i verbali della riunione di gennaio del Federal Open Market Committee della Federal Reserve, che verranno diffusi a listini europei chiusi. Milano è di qualche frazione la Borsa più debole, con un ribasso dell’indice Ftse Mib dell’1%, seguita da Francoforte che cede lo 0,7%, Madrid lo 0,6%, Londra lo 0,3% e Parigi e Amsterdam lo 0,2%. In Piazza Affari, che guarda anche allo spread di qualche frazione oltre i 94 punti base con un rendimento del Btp decennale salito brevemente oltre lo 0,6% per quotare poi sullo 0,58%, sempre pesante Nexi che cede il 4% dopo il collocamento di un bond convertibile da un miliardo, con Saipem sullo stessa perdita dopo le corse delle due giornate precedenti. Stellantis (-2,5%, Exor -2,9%) paga i dati sulle immatricolazioni in Europa. In lieve controtendenza Mediobanca (+0,3%), con Eni che ondeggia attorno alla parità. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.