Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,48%), sprint Mps e Bper

Spread sale a 95

(ANSA) – MILANO, 08 FEB – Ennesima seduta positiva per Piazza Affari, in contemporanea con il secondo giro di consultazioni del presiedente del consiglio incaricato, l’ex presidente della Bce Mario Draghi, per la formazione del nuovo governo. L’indice Ftse Mib ha guadagnato l’1,48% a 23.425 punti, tra scambi sempre brillanti per 3,29 miliardi di euro di controvalore. In rialzo a 95,4 punti lo spread tra Btp e Bund, ma con il rendimento dei titoli decennali in calo di 2,6 punti allo 0,5%. Le ipotesi di un nuovo bond da 500 milioni, unitamente alle indiscrezioni sull’interesse all’ingresso nel capitale da alcuni grandi fondi a partire da Apollo, ha spinto Mps (+19,07% a 1,38 euro) alla vigilia dei conti, portandola sui livelli dell’ottobre dello scorso anno. Le ipotesi di aggregazione hanno spinto pure Bper (+7,4%), Banco Bpm (+6,16%) e Unipol (+6,27%), lasciando indietro Unicredit (+2,65%), che diffonde i conti giovedì prossimo, e Intesa Sanpaolo (+1,41%). In luce Mediobanca (+3,24%), Saipem (+3%) e Poste (+2,56%). Bene Hera e Ferrari (+2,32% entrambe), più caute Stellantis (+1.,77%) e Tim (+1,21%). Pochi i segni meno, limitati a Diasorin (-0,78%), Inwit (-0,77%), Amplifon (-0,33%) e Campari (-0,21%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.