Borsa: Milano contiene le perdite, brilla Atlantia, giù Stm

Astm si assesta su prezzo Opa. Bene Unicredit

(ANSA) – MILANO, 23 FEB – Piazza Affari termina la seduta in calo (-0,3%) ma recuperando i minimi toccati all’avvio di Wall Street con la caduta dei tecnologici Usa sul Nasdaq e la flessione del greggio. Tutti fattori poi stemperati dai segnali rassicuranti sul sostegno all’economia Usa e sulle previsioni di ripresa arrivati dal presidente della Fed Jerome Powell che hanno aiutato a terminare in rialzo dello 0,21% le Borse di Londra e di Parigi. A Milano ha brillato Atlantia (+3,18%) in attesa dell’offerta di Cdp, Blackstone e Macquarie per l’88% di Aspi che potrebbe collocarsi nella parte alta della forchetta di 8,5-9,5 miliardi. Per il secondo socio della holding controllata dai Benetton, il fondo Tci, la valutazione può arrivare a 11-12 miliardi visto il prezzo dell’opa di Astm che, all’indomani di un balzo del 27,6%, si è assestata a ridosso dei 25,6 euro dell’offerta di Gavio e Ardian (-0,55% a 25,5 euro) Bene Unicredit (+2,15%) malgrado la risalita dello spread Btp-Bund a 96 punti base. In fondo al paniere principale finiscono invece Amplifon (-4,62%), Diasorin (-2,8%) e Stm (-2,69%) quest’ultima in linea con i produttori di microchip che hanno risentito della marcia indietro di molti tecnologici del Nasdaq già avvertita nella seduta di lunedì. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.